Presidenza del Consiglio dei Ministri, ordinanza 5 maggio 2017, n. 23 (eventi sismici, chiese, danneggiamento, messa in sicurezza antisismica) | Ingegneri.info

Presidenza del Consiglio dei Ministri, ordinanza 5 maggio 2017, n. 23 (eventi sismici, chiese, danneggiamento, messa in sicurezza antisismica)

Messa in sicurezza delle chiese danneggiate dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016 con interventi finalizzati a garantire la continuità dell'esercizio del culto. Approvazione criteri e primo programma interventi immediati

(Omissis)
Articolo 5
Erogazione del contributo
1. Il contributo per gli interventi di cui alla presente ordinanza, come determinato a norma dell’articolo 4, è erogato in via diretta a favore del soggetto attuatore, a norma dell’articolo 14, comma 6, del decreto legge n. 189 del 2016. La liquidazione è effettuata dall’Ufficio speciale per la ricostruzione territorialmente competente, mediante accredito sul conto corrente bancario di cui all’articolo 3, comma 2, lettera g), a valere sulle risorse disponibili trasferite dal Commissario straordinario nelle contabilità speciali istituite ai sensi del comma 4 dell’art. 4 del decreto legge n. 189 del 2016.
2. Per gli interventi di importo inferiore o pari € 40.000,00, la somma spettante è liquidata ed erogata a seguito del deposito presso l’ufficio speciale dei documenti comprovanti l’effettiva realizzazione dell’intervento, previo esperimento dei necessari controlli.
3. Per gli interventi di importo superiore a € 40.000,00, a richiesta del soggetto interessato da formulare in sede di presentazione del progetto, può essere erogato, a titolo di anticipazione, il 10% dell’importo del contributo approvato all’atto dell’adozione dei provvedimenti di cui al comma 4 dell’articolo 4. Su richiesta del soggetto attuatore, da formulare nei medesimi termini, possono altresì essere riconosciuti un’ulteriore anticipazione fino ad un massimo del 50% dell’importo del contributo, da corrispondere a seguito della consegna dei lavori e dell’attivazione del cantiere, ed ulteriori pagamenti a stati di avanzamento fino al 90% del contributo concesso. In tali ipotesi, il saldo finale è erogato alla presentazione dei documenti che comprovano l’effettiva realizzazione dell’opera ed esperiti i necessari controlli.
(Omissis)
(Scaricare l’allegato)

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato
Presidenza del Consiglio dei Ministri, ordinanza 5 maggio 2017, n. 23 (eventi sismici, chiese, danneggiamento, messa in sicurezza antisismica)

Ingegneri.info