Antitrust: Catricalà, su libere professioni rischio rafforzare caste | Ingegneri.info

Antitrust: Catricalà, su libere professioni rischio rafforzare caste

wpid-444_fotcatricala.jpg
image_pdf

Cernobbio, 13 mar – Il presidente dell’autorità antitrust Antonio Catricalà rilancia l’allarme sul rischio di rafforzare le caste nelle libere professioni mentre l’Italia avrebbe bisogno di riprendere con slancio il processo di liberalizzazioni.

Dal palco del forum della Confcommercio a Cernobbio, Catricalà sottolinea che ”il tema della concorrenza e’ stato un po’ accantonato a causa della crisi economica. Ma le liberalizzazioni servono al paese”. Catricalà indica che se le rendite di posizioni in Italia fossero perequate alla media dei paesi Ocse l’economia italiana avrebbe un beneficio in termini di pil pari all’1,5% su base annuale.

”Siamo un paese con l’ascensore sociale bloccato, dove il 40% dei figli dei liberi professionisti fa il lavoro del padre” lamenta il presidente dell’Antitrust che prima ancora di cosa fare mette in rilievo ”quello che non dobbiamo fare.

Ad esempio una riforma delle libere professioni che ci riporti al 1939”. E se la riforma riguardasse solo gli avvocati ”l’Antitrust smetterebbe di urlare”. Se passa per gli avvocati perche’ poi non potrebbe realizzarsi una riforma restrittiva nell’accesso alla professione per geologi, consulenti del lavoro e commercialisti.

Fonte ASCA 13 Marzo 2010

Copyright © - Riproduzione riservata
Antitrust: Catricalà, su libere professioni rischio rafforzare caste Ingegneri.info