Bonomi (Confindustria), urgente riforma professioni e deve essere nuova rivoluzione | Ingegneri.info

Bonomi (Confindustria), urgente riforma professioni e deve essere nuova rivoluzione

wpid-484_bonomi.jpg
image_pdf

Reggio Emilia,-  “Sulle professioni siamo ancora fermi alla legge del 1939 e quindi riteniamo assolutamente urgente questa riforma, che sia in grado di mettere l’Italia in un contesto molto più competitivo e possa quindi permettere al Paese di uscire da questa situazione, che ci vede ancora purtroppo arretrati rispetto agli altri. L’Italia è come una candela che si sta spegnendo e noi riteniamo che, anche con questa riforma, si possa permettere al Paese di essere più competitivi sul mercato globale”. Lo afferma Aldo Bonomi, vicepresidente di Confindustria, intervistato da Labitalia a margine della tavola rotonda sulla riforma delle professioni tenutasi oggi a Reggio Emilia, nel corso della seconda giornata del congresso nazionale dei dottori agronomi e forestali.

Bonomi fa capire che gli imprenditori su questo tema non vogliono restare a guardare. “Gli imprenditori -spiega- non vogliono essere dei giudici ma partecipare a questa nuova ‘rivoluzione’, perché di questo si parla, di una nuova rivoluzione soprattutto rispetto a quello che riguarda le professioni”. E alla domanda se gli imprenditori saranno al fianco dei professionisti in questo percorso, Bonomi dice chiaro: “Diciamo che siamo a fianco dei professionisti se vogliono fare la riforma, se invece i professionisti non lo vogliono fare chiaramente ci troveranno come avversari”.

Fonte: Adnkronos/Labitalia 23 Settembre 2010

Copyright © - Riproduzione riservata
Bonomi (Confindustria), urgente riforma professioni e deve essere nuova rivoluzione Ingegneri.info