In attesa dell'uomo bionico | Ingegneri.info

In attesa dell’uomo bionico

wpid-68_uomobionico.jpg
image_pdf

La Bionic Vision Australia (BVA) presenta il primo prototipo avanzato di "occhio bionico". Secondo i ricercatori il dispositivo potrà essere impiantato sull’uomo in meno di 3 anni offrendo una migliore qualità della vita ai pazienti non vedenti.

Si tratta di un sistema molto articolato che comprende una telecamera in miniatura montata su occhiali che catturano gli input che vengono inviati al processore che li elabora e li invia in wireless all’impianto oculare. L’impianto permetterà di percepire i punti di luce nel campo visivo consentendo al cervello di ricostruire un’immagine.

Si tratta di un progetto ambizioso ma efficace: basti pensare che il Governo Australiano ha investito quasi 40 milioni di dollari in questa tecnologia, con l’avallo del Primo Ministro Kevin Rudd, che dice: “si tratta di uno dei più importanti avanzamenti della medicina della nostra Era.

Questo dispositivo può restituire la vista a migliaia di persone in Australia e nel resto del Mondo.” Forse il sistema non offrirà la vista di un falco ma permetterà a chi l’ha perduta di vedere immagini generate dalla luce, proprio come se avesse ancora i suoi occhi.

Copyright © - Riproduzione riservata
In attesa dell’uomo bionico Ingegneri.info