Lenti a contatto da vista o schermi di computer? | Ingegneri.info

Lenti a contatto da vista o schermi di computer?

wpid-158_computerlens.jpg
image_pdf

Lenti a contatto capaci di proiettare email direttamente negli occhi: questo stanno mettendo a punto dei ricercatori della Washington University. I circuiti fatti di strati di metallo sottili nell’ordine di micron sono dotati di diodi che emettono luce, in tal modo è possibile che le lenti aumentino la visione attraverso le informazioni che il portatore prenderebbe da internet. 

Ovviamente, sono ipotesi di cui non sono stati ancora calcolati alcuni aspetti importanti, come ad esempio la fonte energetica per simili lenti a contatto. Il prototipo realizzato in laboratorio può alimentarsi grazie ad una batteria situata a pochi centimetri. Inoltre, non si conoscono ancora le controindicazioni che un uso prolungato potrebbe provocare.

La ricerca ha trovato pubblicazione sul Journal of Micromechanics and Microengineering, dove il Professor Babak Parviz ha spiegato che il prossimo step dell’esperimento sarà incorporare dei messaggi predefiniti nella lente. Per il momento, dopo prove effettuate in laboratorio, si pensa che si potrebbero incorporare centinaia di pixel nel sottilissimo oggetto e in questo modo produrre immagini olografiche come ad esempio direzioni indicate da navigatori satellitari.

Questa tecnologia sarebbe applicabile in diversi campi, da quello medico al semplice divertimento. Se il team di Washington dovesse avere successo, realizzerebbe uno strumento elettronico totalmente invisibile.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lenti a contatto da vista o schermi di computer? Ingegneri.info