MUOVERSI nell'IMMOBILE | Ingegneri.info

MUOVERSI nell’IMMOBILE

image_pdf
Premio per tesi di laurea
in architettura ed ingegneria del MIBAC
MUOVERSI nell’IMMOBILE
Superamento delle barriere architettoniche
nei luoghi di interesse culturale

Analizzare l’accessibilità ai luoghi di interesse culturale e ampliarne la fruibilità a tutte le tipologie di disabilità, nel rispetto delle esigenze della tutela: questi i temi del concorso bandito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per tesi di laurea in architettura ed ingegneria. Le proposte progettuali che il premio di laurea punta a selezionare, sono quelle relative ad interventi di restauro di edifici o siti di interesse culturale in cui sia affrontato il tema dell’accessibilità con soluzioni originali, innovative e di alta qualità architettonica, nel pieno rispetto delle istanze del progetto di conservazione e dei requisiti per l’accesso e la fruizione da parte di un’utenza ampliata.

La partecipazione al premio è aperta a tutti i laureati del vecchio e nuovo ordinamento (laurea specialistica) delle Facoltà di Architettura e di Ingegneria italiane che hanno sostenuto l’esame di laurea, singolarmente o in gruppo, dopo il 1° gennaio 2003. Il concorso nasce da una proposta della “Commissione per l’analisi delle problematiche relative alla disabilità nello specifico settore dei beni e delle attività culturali”, istituita presso l’ufficio di Gabinetto, e d’intesa con l’Università “Federico II” di Napoli, l’Università di Padova, l’Università di Palermo, l’Università “La Sapienza” di Roma, il Politecnico di Torino e l’Università Iuav di Venezia.

Obiettivo del premio di laurea è dunque evidenziare proposte progettuali relative ad interventi di restauro e conservazione di edifici o siti di interesse culturale in cui sia affrontato il tema dell’accessibilità con soluzioni originali, innovative e di alta qualità architettonica,nel pieno rispetto delle istanze del progetto di conservazione e dei requisiti dell’accessibilità e della fruibilità ampliate a tutte le tipologie di disabilità.

La commissione aggiudicatrice del premio selezionerà 3 tesi alle quali attribuire un premio in denaro, e 2 tesi oggetto di menzione. I criteri di selezione riguarderanno principalmente:
– la qualità architettonica delle soluzioni progettate per l’accessibilità ampliata in relazione al rispetto delle istanze del restauro;
– l’originalità delle soluzioni progettate nell’ambito della normativa vigente, anche con riferimento ai principi dell’Universal Design;
– l’innovazione e l’eventuale uso di tecnologie avanzate.
I premi in denaro, al lordo delle trattenute fiscali, saranno così articolati:
– € 3.000 per il primo classificato;
– € 2.000 per il secondo classificato ;
– € 1.000 per il terzo classificato.
Le decisioni della commissione, nonché le sue metodologie di lavoro, sono inappellabili e insindacabili. È, inoltre, facoltà della commissione non aggiudicare in tutto o in parte i premi qualora gli elaborati presentati non siano ritenuti soddisfacenti in relazione ai criteri di valutazione.
La commissione aggiudicatrice segnalerà i progetti più significativi che, insieme ai vincitori e menzionati, saranno raccolti in una pubblicazione a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed esposti in occasione della giornata conclusiva di premiazione e della successiva mostra itinerante.

Scadenza: 31 luglio 2008
Per le modalità di partecipazione e gli elaborati da presentare si rimanda al bando di concorso.

Scarica gli allegati:
Locandina

Ulteriori informazioni:
http://www.beniculturali.it
http://www.bap.beniculturali.it
http://www.darc.beniculturali.it

Copyright © - Riproduzione riservata
MUOVERSI nell’IMMOBILE Ingegneri.info