Un jet supersonico per fare Londra-New York in 3 ore | Ingegneri.info

Un jet supersonico per fare Londra-New York in 3 ore

wpid-277_spike.jpg
image_pdf

Un jet supersonico privato che viaggia a 1.370 miglia orarie, circa 2.200 chilometri all’ora, mentre i passeggeri osservano il ‘paesaggio’ attraverso super display: quello che sembra, a parole, soltanto un progetto avveniristico potrebbe diventare davvero realtà.

Gli ingegneri della società Spike Aerospace, con esperienze pregresse in Airbus, Gulfstream ed Eclipse, sono da due anni al lavoro per l’elaborazione del progetto di “Spike S-512”, un jet privato da 12-18 posti che promette di ridurre i tempi di volo del 50%, consentendo di fare il viaggio Londra-New York in tre ore.

Con una particolarità, tra le tante: il jet non ha finestrini, sostituiti da display che proiettano in tempo reale le immagini riprese dall’esterno, con possibilità di scegliere il punto di vista. Tra le ragioni che gli ingegneri adducono per questa scelta, vi sono i ben noti limiti alla progettazione dei velivoli posti dalla presenza dei finestrini, in termini di componentistica da adottare, peso e supporto strutturale aggiuntivo. Meglio toglierli allora, alleggerendo così il jet, e utilizzare le possibilità tecnologiche offerte da microcamere e schermi di ultima generazione per sostituirne le funzioni.

Nel progetto, fa sapere la società, è previsto l’uso inoltre di materiali compositi e sistemi di propulsione innovativi. Per queste ed altre ragioni, il jet supersonico potrebbe avere dei costi davvero proibitivi, stimati intorno agli 80 milioni di dollari, che la Spike Aerospace spera di radunare anche facendo ricorso al crowd-funding. E per ribadire che ‘si fa sul serio’, la società ha annunciato l’intenzione di fare entrare il progetto in piena fase di sviluppo entro il 2018.

Copyright © - Riproduzione riservata
Un jet supersonico per fare Londra-New York in 3 ore Ingegneri.info