YuMi, il robot collaborativo che rivoluzionera' l'elettronica | Ingegneri.info

YuMi, il robot collaborativo che rivoluzionera’ l’elettronica

Presentato YuMi, robot a due bracci in grado di assemblare piccoli componenti e lavorare in modo 'collaborativo' con gli umani

wpid-329_ABBinEXPOYuMi.jpg
image_pdf

Si chiama YuMi e promette di rappresentare un salto di generazione in robotica: si tratta di un robot a due bracci che i suoi sviluppatori descrivono come ‘realmente collaborativo’, in grado di lavorare fianco a fianco con addetti in carne e ossa, svolgendo le stesse mansioni in piena sicurezza.
A metterlo a punto è stata Abb, attiva nel settore della robotica fin dal 1974, quando l’azienda ideò il primo robot industriale elettrico comandato da microprocessore. Con oltre 250mila robot installati in tutto il mondo, Abb è considerato tra le realtà globali in grado di innovare il settore dell’automazione robotica
YuMi promette di offrire un salto qualità in particolare in un settore come l’industria elettronica, all’interno del quale la domanda di prodotti ha ampiamente superato la disponibilità di manodopera qualificata e nel quale le aziende principali stanno gradualmente spostando strategicamente gli investimenti su soluzioni più complesse rispetto ai metodi di assemblaggio tradizionali. 
YuMi è stato progettato specificamente per le esigenze di flessibilità e agilità in produzione dell’industria elettronica di largo consumo, ma può essere impiegato in qualsiasi processo di assemblaggio di piccoli componenti, grazie al doppio braccio, alle “mani” flessibili, al sistema universale per l’alimentazione dei componenti, alla telecamera per l’individuazione dei pezzi, alla programmazione lead-through e al controllo di movimento avanzato ad alta precisione.
Ha uno scheletro di magnesio leggero ma estremamente rigido, rivestito da un involucro di plastica con morbide imbottiture per attutire eventuali colpi. E’ compatto, con dimensioni e movimenti simili a quelli dell’uomo, per trasmettere un senso di sicurezza e tranquillità ai suoi colleghi in carne e ossa: grazie a queste caratteristiche YuMi si è aggiudicato il premio “Red Dot ‘best of the best’ design award”.
Quando YuMi si imbatte in un ostacolo imprevisto, ad esempio il contatto con un addetto, si arresta nel giro di pochi millisecondi, dopodiché il suo funzionamento può essere ripristinato facilmente premendo un pulsante sul telecomando. Infine non avendo punti di aggancio, non sussiste alcun rischio di lesioni dovute all’apertura e chiusura degli assi. 
Yumi sarà esposto a Expo 2015, all’interno del Future Food District.
LE FOTO DI YUMI DA EXPO 2015

Copyright © - Riproduzione riservata
YuMi, il robot collaborativo che rivoluzionera’ l’elettronica Ingegneri.info